Storia

Mulino e diga all’inizio del XX secolo Nel 1876 Gaultier-Vaudion, mugnaio e proprietario dei due mulini sulla comune di Saint Georges sur Cher, chiede l’autorizzazione al Ministro dei Lavori Pubblici di costruire un mulino sulla riva sinistra del fiume Cher canalizzato al fine di utilizzare la cascata della diga costruita nel 1840.

Mulino e diga nel 1950 La richiesta fu accordata nel 1878 e nel 1883 il mugnaio ottenne l’avallo dell’ingegnere capo per far funzionare il suo mulino.

Il mulino nel 1970 Nel 1888 il mulino fu venduto a Honoré Bourdonneau che lo rivendette nel 1903 a Octave Farineau. Sotto la direzione della famiglia Farineau il mulino fu operativo fino al 1963. L’attività conobbe comunque un’interruzione nell’Ottobre del 1940, quando il mulino andò a fuoco, e se ne poté costruire uno nuovo solo nel 1947.

Il mulino oggi Posteriormente, en 1967, el molino pasa a ser propiedad de la ciudad de Romainville, que lo transforma en centro de vacaciones, al tiempo que prepara el parque arbolado. En 1983 se convierte en un hotel restaurante -"La Roue à Aube"- y en 1988 en un asilo -“La Résidence des Cèdres”-.

La ruota a pale In Luglio 2005 Isabelle e thierry Moreau diventano i nuovi proprietari e restituiscono il nome originale al mulino. Della struttura originale resta oggi la spettacolare ruota a pale di rare dimensioni.

Contatto

Camere e case per ospiti in Turenna vicino a Chenonceaux ed Amboise
Bed and breakfast and self-catering accommodation in French Loire Valley